Come decorare il muro dietro ai divani?

Indubbiamente, quando si considera la decorazione di una stanza, dovremmo iniziare osservando l’elemento che solitamente interpreta il ruolo di questo spazio di arredamento: il divano, magari in stile moderno. Trovare quello che meglio si adatta ai nostri gusti, bisogni e possibilità economiche è un compito arduo quasi sempre, E quando finalmente lo troviamo …, si scopre che la gamma di colori della tappezzeria è limitata e, naturalmente questo può condizionare il look finale della stanza.

Hai mai pensato di approfittare di questo svantaggio per dipingere le pareti dietro al divano?

In questo modo, si ottiene un ambiente omogeneo in cui è quindi possibile suonare per introdurre i colori combinati … o il coraggio di cercare il contrasto con toni complementari. Il resto degli elementi dello spazio dovrebbe completare questa composizione principale, giocando con le forme, i materiali e i colori, a seconda delle sensazioni che cerchiamo nella nostra stanza.

.

Per i classici

Se stai cercando un ambiente classico, maestoso, ma allo stesso tempo con un punto diverso, il blu navy è un grande alleato. Mobili di grande presenza, divano classico e una grande opera d’arte possono comporre una perfetta zona relax per gli stili formali, che, come in questo caso, acquisisce sfumature con i complementi in viola e marrone chiaro.

Per l’audacia

Il meglio: una grande varietà di colori, forme e stili di arredamento a contrasto, che funzionano grazie a questa base a cielo blu formata dal muro e dai divani moderni in pelle. Se quello che vuoi è che la tua stanza trasmetta energia e “buone vibrazioni”, questa combinazione è perfetta per te.

Per i sognatori

Per un’atmosfera rilassante, il colore migliore è il blu. In combinazione con il bianco raggiungeremo la caratteristica freschezza delle città costiere che ci trasporta in estate. In questo caso, è stato combinato con linee rette, modanature e divano capitonné per dargli, inoltre, un’aria classica che viene completata con mobili in tonalità argento..

Per i minimalisti

In tal caso, un grande divano a L può essere il tuo grande alleato; con forme dritte e grandi cuscini che si adattano perfettamente a un muro tappezzato o drappeggiato con un tocco di luminosità e elementi decorativi minimi possibili

Se non resisti a introdurre dei colori, l’ideale è optare per uno che non contrasti troppo e quello ha la stessa ombra del divano. Il semplice e senza tempo funziona sempre.

fotof

Per i sofisticati

Oltre ai colori, perché non giocare anche con le stampe? Un ‘Klein Blue’ per il divano combina una carta blu con filigrana bianca, abbinando questa immagine con le tende e la bellissima luce naturale che inonda lo spazio. Un’atmosfera sofisticata ma allo stesso tempo molto semplice

Per coloro che desiderano tempi migliori

Con un grigio scuro otterremo un’atmosfera elegante e sobria. Ovviamente, dobbiamo combinarlo con alcuni elementi più chiari per evitare la sensazione di “caverna”. Questo stile si fonde piacevolmente con mobili dalle gambe sottili e legni di noce scuro, che conferiscono uno stile anni ’60 con tocchi maschili.

.

Per lo “chic”

Ami i colori e gli spazi luminosi? sofisticato? Bene, torniamo al grigio scuro come una scommessa vincente: una base elegante che supporta ciò che ottieni, dai gialli ai fucsie, mobili moderni con altri stili marocchini … Il grigio, tieni a mente, è un interior design di base che non ti mancherà mai caso di indecisione.

.

Per i “caldi”

Gioca con diverse tonalità dello stesso colore. Perché? Avrai una sensazione armonica nello spazio che stai per decorare. Le trame del rivestimento sono importanti anche nella scelta del colore del muro, poiché un tessuto “potente”, come il velluto, è più appropriato in uno spazio più neutro, dove il divano è il protagonista. 19659027].

Per coloro che non hanno paura di cambiare

Oltre a utilizzare lo stesso colore, le trame possono aiutarci a creare un ambiente più dinamico. Un muro di mattoni a vista, dipinto nello stesso tono del divano porterà sfumature di luce e ombre. Inoltre, possiamo introdurre dettagli in colori vivaci, come i cuscini arancioni, per conferire maggiore vitalità allo spazio. Essendo oggetti piccoli e facilmente sostituibili, possiamo giocare con diversi ambienti durante tutto l’anno … o in occasioni speciali.

Per i più tranquilli

Un divano grigio è l’alleato perfetto se non sappiamo quali colori introdurre nel soggiorno . Se il grigio, inoltre, ha un tono morbido, creeremo un ambiente rilassante che si combina bene con i toni del bianco e nero. Uno stile nordico di base che ci consente di dipingere il muro corrispondente per rompere la purezza del bianco. Completalo con piante e fiori per avere uno spazio fresco e trasmettere calma.

Articolo originale pubblicato su Houzz.

La link building vista dallo specialista consulente seo

Tra tutte le tecniche SEO in circolazione, quella del link building è sicuramente una delle più note e discusse in assoluto.

Cos’è la Link Building e come funziona?

La link building è una tecnica volta ad aumentare il numero di link provenienti da un altro sito web, i cosiddetti backlink molto ricercati da qualsiasi specialista consulente seo.

Tutti noi sappiamo che i backlink possono aumentare la credibilità e l’autorità del nostro sito agli occhi di Google e questo andrà ad influire sul nostro posizionamento nel motore di ricerca.

In questa guida ti mostrerò alcune delle tecniche più efficaci per aumentare i link in entrata e di conseguenza migliorare la tua SEO.

I backlink sono tutti uguali? 3 Tecniche di link building avanzateTecnica dei Broken Links Tecnica Grattacielo Crea un Infografica

I backlink sono tutti uguali?

Assolutamente no!

Iniziamo con il dire che Google predilige la qualità alla quantità, quindi è necessario ottenere, nei limiti del possibile, solo link di qualità.

Ma quali sono questi link di qualità?

Un link viene definito di qualità in base a due fattori principali : Autorità e Pertinenza.

Il sito che decide di linkarvi dev’essere autorevole, quindi fidato e popolare, ma anche pertinente al vostro.

Inutile dire che rispettare entrambi i fattori sarebbe perfetto, ma anche solo uno dei due può portare dei vantaggi al vostro sito.

Certo un sito che parla di cucina che invia un link verso un sito di tecnologia non ha molto senso per Google, anche se il sito di cucina dovesse risultare autorevole.

Questo passaggio, nonostante sia scontato per molti di voi, spesso viene trascurato. Puoi trovare alcuni dettagli sulla morfologia dei link sulla mia guida SEO in omaggio.

3 Tecniche di link building avanzate

Ora che abbiamo capito cosa sono i backlink e come funzionano cerchiamo di capire come ottenerli.

Partiamo da un presupposto: la parola “link building” non piace a Google. Questa parola sta ad indicare che noi andremo a costruire “artificialmente” una serie di link che punteranno al nostro sito.

Google non vuole in nessun modo che venga fatto ciò, l’unica strategia accettata è quelle del link earning, ossia quei link ottenuti spontaneamente.

Così com’è già successo in passato, le persone hanno iniziato ad abusare di questa tecnica attuando strategie meno convenzionali per ottenere il maggior numero di link possibili e migliorare il posizionamento.

Google, aggiornamento dopo aggiornamento ha costantemente cercato di risolvere questo problema e ad oggi ha ridotto e filtrato drasticamente il potere dei backlinks.

Nonostante questo, alcune tecniche risultano essere ancora molto valide ed influenzano in maniera positiva la SEO.

Esistono innumerevoli tecniche per guadagnarsi un link, ma a mio modesto parere le più efficaci sono solo tre. Vediamole insieme :

Tecnica dei Broken Links

Questa è una tecnica nota ed estremamente funzionale, consiste semplicemente nel prendere un numero indefinito di siti web dai quali ci piacerebbe ricevere un backlink, scansionarli da cima a fondo e controllare tutti i broken links presenti sugli stessi.

Cosa sono i broken links?

Semplicemente quei link presenti su di un sito web che puntano verso una pagina esterna non più esistente.

Molti siti con parecchi link esterni soffrono di questo problema, sopratutto quelli di una certa età.

Come fare ad ottenere un backlink tramite questo sistema?

Una volta verificati quali siano i “broken link” controllate sul vostro blog se avete a disposizione un articolo uguale o simile a quello linkato altrimenti scrivetene uno di qualità e successivamente consigliatelo al proprietario del sito.

Se il vostro contenuto è di valore, non sarà difficile farsi accettare.

Questa tecnica è molto efficace in quanto conviene a tutti.

Tutto quello che compromette l’esperienza utente è fattore di ranking per Google, di conseguenza il proprietario del sito ha solo da guadagnarci nel modificare quel link e potrebbe accettare il tuo anche solo per riconoscenza.

Come fare a rilevare i broken links su un sito?

Esistono diversi tool che mettono in evidenza i link che puntano a pagine 404, uno di questi è sicuramente ScreamingFrog, anche se io preferisco usare un tool online chiamato Brokenlinkcheck.

Se invece vuoi vedere che aspetto avevano le pagine non più esistenti utilizza le cache di Google.

Ultimo consiglio : Potreste imbattervi in articoli dove non sono presenti dei broken links ma viene fatto spesso riferimento ad un contenuto esterno senza nessun link in uscita. In questo caso potrebbe essere opportuno contattare il webmaster e suggerirgli una vostra pagina.

Tecnica Grattacielo

Questa è un altra tecnica super efficace.

Il concetto è semplice :

  • Controlla gli articoli dei tuoi competitors più forti
  • Scrivi un articolo migliore
  • Segnala il tuo articolo ai backlink del tuo competitor

Nonostante potrebbe sembrare una tecnica presuntuosa e poco efficace, in realtà non lo è.

Pensate a quanti siti autorevoli linkano verso risorse datate o addirittura deprecate, avrebbero solo da guadagnarci ad indirizzare gli utenti verso contenuti più recenti ed aggiornati. Bene è qui che entrate in scena voi.

In questo video Brian Dean spiega questa tecnica nel dettaglio.

Crea un Infografica

Un infografica non altro che un file immagine con del testo unito ad una serie di grafiche, il tutto per rendere la lettura più facile e gradevole.

Negli ultimi anni questo genere di approccio è cresciuto a dismisura e ad oggi sono uno dei contenuti più condivisi in assoluto.

Il potenziale di un infografica risiede nel fatto che sia molto semplice ed immediata.

Gli utenti sono sempre molto propensi a condividere un infografica, sia per la sua efficacia ma anche per risparmiare tempo, difatti in questo modo riusciamo a fornire un grande numero di informazioni semplicemente condividendo un immagine e senza rischiare di creare del contenuto duplicato.

Proprio per questi motivi e molto facile proporre la propria infografica a altri blogger o siti autorevoli, in cambio riceverete quasi sicuramente un backlink.

Ecco il video di Brian Dean riguardo questa tecnica.

link building

Vuoi iniziare a fare sul serio? Accedi ora al corso SEO completo e ricevi subito 4 video gratuiti!

Altre tecniche note

Oltre alle tecniche appena viste, ne esistono altre più o meno note, alcune di loro sono tutt’ora valide, altre meno, ma mi sembra doveroso esporle tutte. Vediamole una ad una molto velocemente:

Spia i tuoi competitors

Questa è una tecnica standard, spiando tutti i backlinks dei vostri competitors tramite strumenti come quello di MOZ, Majestic SEO o SeoZoom, potrete avere degli spunti per capire come fare ad ottenere dei link simili.

Interviste

Realizzare delle intervista ad alcuni influencer del vostro settore potrebbe essere una buona idea. Con tutta probabilità l’interessato condividerà l’intervista sul proprio blog facendovi guadagnare un backlink.

Una delle tecniche più famose in assoluto. Di più su tecniche posizionamento seo sulla nostra home page. Consiste semplicemente nel chiedere ad un altro blogger che tratti argomenti affini al vostro, di poter pubblicare un articolo sul suo blog.

Directory, Forum, Commenti

Questa è un tecnica “old school” che per quanto possa valere un minimo d’importanza ancora ce l’ha.

Inserite il vostro sito su qualche directory autorevole ed iscrivetevi a tutti i principali forum del vostro settore. Lasciate perdere i commenti.

Backlink da chi copia il tuo contenuto

Spesso accade che altri blogger copino i vostri contenuti. Nonostante Google sia molto abile nel percepire i contenuti duplicati, potremmo trarne qualche beneficio inserendo un link nascosto all’interno del testo tramite un plugin di nome CopyLink, in questo modo quando qualche malintenzionato deciderà di fare copia e incolla del nostro contenuto ci regalerà un backlink.

Senza contare il fatto che in questo modo scopriremo anche il colpevole.

Tecniche Gray Hat

Se invece vuoi spingerti un pò oltre e scoprire alcune tecniche meno convenzionali, leggi il mio articolo sulle tecniche di black hat SEO.

La tecnica migliore per eccellenza: Il Link Earning

Concludo l’articolo con l’unica vera tecnica di “link building” accettata da Google ossia il Link Earning. Per link Earning si intendono tutti quei link ottenuti spontaneamente.

Come fare per ottenerli?

Semplice, scrivi dei contenuti di qualità originali e successivamente condividili sui social, forum e quant’altro, se il contenuto è di volare le persone se ne accorgeranno molto presto ed inizieranno a consigliare il tuo articolo.

Leggi anche: “Guida SEO : Come essere primi su Google“

Letture consigliate :

ACQUISTA

Fabio Wild

Il mio nome è Fabio Wild, classe 1985, musicista e blogger da ormai una vita. Sin da subito ho capito che il futuro sarebbe stato online ed oggi aiuto persone e aziende a crescere sul web. Se vuoi conoscere meglio la mia storia ti rimando alla sezione “Chi Sono”.

Ricambi originali elettrodomestici Folletto: dove acquistare online

Ricambi originali elettrodomestici Folletto: dove acquistare online

L’aspirapolvere per eccellenza, l’elettrodomestico che ha rivoluzionato il modo di pulire la casa. Oggi i modelli Folletto in commercio sono tanti e svolgono le funzioni più disparate, dal Folletto con spazzola multifunzionale a quello con spazzola per imbottiti, dal pulilava al lavatappeto. Possedere un aspirapolvere Folletto significa avere in casa un alleato contro la polvere e lo sporco. Ma per salvaguardarne le prestazioni è importante saperlo mantenere, sostituendo i pezzi al momento giusto e con i ricambi originali per folletto . Ad esempio, periodicamente vanno cambiati i filtri e i sacchetti filtro. Potrebbe poi rendersi necessario l’acquisto di altri pezzi di ricambio, ad esempio un nuovo cavo di alimentazione, se quello vecchio è danneggiato. E ancora, si può valutare l’acquisto di nuove spazzole specializzate nella pulizia di determinate superfici, per ottimizzare l’esperienza d’uso. Noi di Scegliere il Ricambio abbiamo selezionato per voi 5 fra i principali siti che vendono ricambi Folletto e accessori aspirapolvere originali oppure compatibili, per un maggiore risparmio.

6 SACCHETTI ORIGINALE PER FOLLETTO VK 135 136 ASPIRAPOLVERE VORWERK ORIGINALI Prezzo: EUR 22,30

12 SACCHETTI IN MICROFIBRA + 12 PROFUMI + 2 FILTRI EPA + 2 FILTRI MOTORE PER FOLLETTO VK 135 136 ASPIRAPOLVERE VORWERK ADATTABILI Prezzo: EUR 15,69

ricambi follettoSCOPA ELETTRICA ASPIRAPOLVERE VORWERK FOLLETTO VK 200 ORIGINALE NUOVO IMBALLATO CON 5 ANNI DI GARANZIA + SACCHETTI E PROFUMI Prezzo: Vedi su Amazon.it

Folletto – Aspirapolvere Vorwerk 150 HD 50 Con Ruote (Ricondizionato Certificato) Prezzo: EUR 499,00

ricambi originali folletto

FOLLETTO ASPIRAPOLVERE FOLLETTO VK 131 CON HD 13 SENZA RUOTE, Verde (Ricondizionato Certificato) Prezzo: EUR 159,00Folletto – Aspirapolvere Vorwerk 130 HD 13 Senza Ruote (Ricondizionato Certificato) Prezzo: EUR 173,50

Folletto vk 131 Aspirapolvere Scopa Elettrica, Verde Prezzo: EUR 139,90

RICAMBI FOLLETTO PIACENTINI – È un rivenditore autorizzato di ricambi Folletto originali, che garantisce acquisti sicuri, con consegna in 24/48 ore e spedizione gratuita a partire dai 59 euro. Fra i prodotti al momento in vetrina, ci sono i ricambi dei modelli Folletto VK 135 e 136: il set di sacchetti (6 pezzi) a 21 euro; la griglia protezione filtro motore a 5 euro, il set farfalla a 42 euro. EMMECI – RICAMBI FOLLETTO – È un altro rivenditore ufficiale dei prodotti Vorwerk. Offre spedizione gratuita al di sopra dei 50 euro. I prezzi sono quelli degli altri centri autorizzati, in quanto controllati dalla casa madre. L’assortimento di prodotti Folletto va dai filtri alle spazzole, dai sacchetti ai kit manutenzione. RAE SHOP – Altro centro di assistenza autorizzato, vende solo prodotti originali e dispone di una ricca gamma di accessori e ricambi, dai filtri Folletto ai sacchetti aspirapolvere Folletto. Offre inoltre un servizio aggiuntivo, in quanto dispone di un laboratorio per la riparazione dei Folletto. La spedizione è gratuita a partire dai 50 euro. ORIGINALI RICAMBI – Qui sono in vendita sia ricambi originali sia ricambi adattabili. Per quanto riguarda questi ultimi, sono attive alcune convenienti offerte: kit manutenzione Folletto VK 130 e 131 (6 sacchetti carta, 1 filtro carboni attivi, 1 filtro Hepa, 1 cavo alimentazione 7 mt) a 18,90 euro; stesso kit ma con sacchetti in microfibra a 19,90 euro; kit manutenzione per Folletto VK 135 e 136 (6 sacchetti microfibra, 6 profumatori, 1 filtro Hepa, 1 filtro motore, 1 cavo alimentazione) a 19,90 euro. PREZZI MATTI – Un punto di riferimento per chi preferisce optare per i ricambi compatibili. Il risparmio in questo caso è considerevole: il set di 6 sacchetti per Folletto VK 135 e 136 costa 9 euro, quello per Folletto VK 140 e 150 12 euro. I prodotti hanno due anni di garanzia e la consegna è effettuata entro 24/48 ore. Questi i principali siti di vendita ricambi aspirapolvere online dove potete acquistare i prodotti Folletto ufficiali e compatibili. Condividete la vostra esperienza di acquisto!

Torino: cura dei disturbi alimentari con lo psicoterapeuta

Torino cura dei disturbi alimentari con lo psicoterapeuta
Chiamiamo disturbi alimentari un gruppo di malattie caratterizzate dall’ ossessione per il cibo e il corpo in tutte le sue dimensioni. A seconda di come questa ossessione è espressa, si possono avere alcuni sintomi e a seconda di questi, stabilire il gradi gravità della malattia stessa. Presso lo StudioNtc della Dott.ssa Di Camillo è possibile seguire un percorso di cura che può aiutare a risolvere i disturbi alimentari.
I disturbi dell’alimentazione sono il gruppo di malattie che causano la maggior parte dei decessi in psichiatria o psicologia. Secondo alcuni studi, il tasso di mortalità in queste patologie dovuto a malnutrizione, complicanze cardiache o suicidi è del 5% circa. Eppure, è una delle malattie che permette un recupero più completo. Si tratta di una sfida per psicologi e psichiatri perché non consiste solo nel diagnosticare la malattia e nell’ essere coinvolti nella sua guarigione, ma anche nell’ accompagnare le persone che ne soffrono in una ricerca di senso nella vita e nella progettazione di un progetto molto gratificante. In questo post ti aiuteremo a valutare la domanda:

Noi classificheremo qui le diagnosi più comuni e alcune nuove, spesso inventate non dalla comunità scientifica ma dai media.

  • Anorexia Nervosa: caratterizzata da intensa paura dell’ ingrasso, restrizione di un gran numero di alimenti, ossessione e distorsione dell’ immagine corporea. Vengono presentati due sottotipi:Restrittivo: in cui il peso è controllato dalla denutrizione e talvolta dall’ iperattività. Spurgo – in cui può essere indotto anche il vomito e possono essere utilizzati lassativi e diuretici
  • Bulimia Nervosa: In BN la persona, nel suo tentativo di controllare ossessivamente l’ assunzione, perde spesso la “forza di volontà” e si abbassa. Per “abbuffata” si intende un’ eccessiva assunzione di cibo in tempi molto brevi (di solito dolci e carboidrati) o una quantità non molto elevata di cibo ma accompagnata da un forte senso di perdita di controllo e da un marcato senso di colpa che genera un’ ansia molto elevata. Possono essere presentati anche due sottotipi:
    Spurgo: in cui il binge food è seguito in modo compulsivo dal vomito o dall’ uso di lassativi e diuretici.
    Non purga: in cui la persona tenta di compensare in altri modi questo abbuffata, sia tornando a una dieta restrittiva o aumentando l’ attività fisica.
  • Vigorexia: è più comune nei maschi e consiste nel raggiungere un corpo molto muscoloso e talvolta ingombrante. C’ è una forte ossessione con l’ attività fisica, lo sport e l’ assunzione di alcuni alimenti e integratori alimentari (spesso molto dannoso per la salute) per progettare il corpo muscolare con cui sono ossessionati.
  • Orthorexia: ossessione per un’ alimentazione sana. Queste persone possono acquistare solo alimenti “sani” o biologici. Non possono mangiare in ristoranti che non sono garantiti dalle severe regole che si autoimpongono e non possono comprare il loro cibo nei luoghi abituali del resto della popolazione. Essa colpisce fortemente il loro adattamento e le relazioni sociali.

Benefici E Proprietà Del Caffè Al Ginseng

compatibili nespressoQuanti caffè al ginseng si possono bere? Ad oggi non sembrano esserci rischi per la salute nel consumare caffè, purché lo si faccia moderatamente (2-3 tazze al giorno). Con il caffè al Ginseng tutto questo non succede in quanto tutto il corpo beneficia dei vantaggi terapeutici ed energizzanti del Ginseng: rende l’individuo vigile fin dalle prime ore del mattino e facilita la digestione. Inoltre, il caffè al Ginseng capsule compatibili nespresso elimina gli spiacevoli svantaggi che possono derivare dal normale uso di caffè, come il nervosismo, la tachicardia, l’insonnia o la depressione. Ha effetti stabilizzanti sul sistema nervoso, calma la mente, rilassa il corpo e da una sensazione di forza e armonia nell’organismo. Non si hanno gli effetti nervosi che dà il caffè nemmeno se ne vengono consumate molte tazze al giorno. Il caffè al Ginseng, esattamente come il caffè normale, stimola i movimenti intestinali e aiuta la digestione. Il Ginseng aiuta la circolazione perché rilassa i vasi sanguigni ed è quindi utile anche a stabilizzare la pressione. È ideale per gli sport di resistenza. Il Ginseng è consigliato per gli attacchi cardiaci acuti come rimedio per stabilizzare il ritmo cardiaco. Il caffè al Ginseng non causa problemi cardiaci, come le aritmie, anche se consumato con alta frequenza.

caffè

Il caffè decaffeinato fa male? Cosa fare quando il classico caffè diventa un nemico del nostro organismo? Con l’avanzare dell’età e la comparsa dei primi acciacchi alla salute, spesso i medici consigliano di ridurre, in alcuni casi di eliminare del tutto, l’assunzione di caffeina. Per molte persone può risultare molto difficile abbandonare il piacere del caffè, ma in loro aiuto arriva il caffè decaffeinato. Spesso oggetto di critiche e polemiche, il caffè decaffeinato ha invece diverse proprietà benefiche. Da dove derivano quindi tutti i dubbi e le preoccupazioni per questa tipologia di caffè? Caffè decaffeinato: come si ottiene? Nel decaffeinato c’è la caffeina? Caffè Decaffeinato: ecco le controindicazioni! Caffè decaffeinato: come si ottiene? I principali dubbi sulla sicurezza nell’assunzione del caffè decaffeinato derivano dal metodo utilizzato per togliere la caffeina dai chicchi di caffè. Esistono diversi metodi estrattivi, alcuni dei quali prevedono l’utilizzo di alcuni agenti chimici ritenuti potenzialmente cancerogeni per l’uomo. Ne dobbiamo quindi dedurre che il caffè decaffeinato sia cancerogeno? Curata nel design e dotata di un buon assortimento di specifiche tecniche, la Gaggia HD86749/11 è bella, pratica e funzionale. Nonostante il suo aspetto austero, questa macchina è molto facile da pulire. La Gaggia HD86749/11 dispone di un sistema automatico che avverte quando è necessario decalcificarla. Potremo dimenticarcene con tutta tranquillità, perché sarà la macchina stessa ad avvisarci. La manutenzione diventa un gioco da ragazzi, con la Gaggia HD8749/11 Naviglio Delux. Anche se la sua interfaccia non brillerà forse per raffinatezza tecnologica, la praticità delle manopole e dei pulsanti è indiscutibile. E in fondo, per gustare un caffè di qualità, non servono troppi fronzoli. L’importante è che la macchina per il caffè sia perfomante ed efficace… e la Gaggia HD8749/11 in questo senso non teme rivali. L’erogatore è regolabile in altezza, per adattarsi a diversi formati di tazze. La macinatura del caffè può essere regolata fino a 5 livelli diversi, e per trovare la combinazione più adatta a noi basterà qualche tentativo. Un particolare della Gaggia HD8749/11 è che non utilizza le miscele di caffè in polvere, ma solo in grani macinati sul momento. Le macine in ceramica garantiscono un gusto intenso e privo di qualsiasi sentore di bruciato.Come scegliere la migliore macchina da caffè per le nostre esigenze? In questa pagina trovate consigli, suggerimenti e recensioni dei modelli di punta, a capsule, a cialde, automatiche oppure manuali. La migliore macchina da caffè? Dove acquistare la migliore macchina per il caffè? Da dove nasce la nostra esperienza? La migliore macchina da caffè? Scegliere la migliore macchina da caffè può sembrare facile ma, come qualsiasi vero esperto potrà confermarvi, la differenza di qualità fra i vari modelli si sente… eccome! Le specifiche di ciascuna macchina influiscono sulla praticità d’uso, sui consumi e, non in ultimo, sulla qualità del caffè. Inoltre, un aspetto che non bisogna dimenticare riguarda le macchine “brandizzate”, ottimizzate cioè solo per le cialde o capsule di una determinata marca. Sono tutti fattori, questi, da tenere in considerazione se vogliamo procurarci la migliore macchina da caffè per le nostre esigenze. Infatti, se una determinata marca di caffè non ci entusiasma, sarebbe un bel guaio scoprire, ad acquisto effettuato, che la nostra nuova macchina per il caffè utilizza solo quelle determinate cialde o capsule, anziché quelle compatibili!

  • Philips Saeco HD8425/11 Poemia
  • Noi non vendiamo Caffè miscelati, aiutiamo i nostri clienti a “creare” la loro miscela
  • 250 ml di panna da montare
  • 4 tazzine Caffè ristretto
  • Caffè istantaneo: 40 mg
  • Sì, e allora
  • Adattabile alla grandezza del bicchiere
  • Caffè Pellini

La caffeina attraversa la barriera della placenta ed è metabolizzata 15 volte più lentamente in gravidanza. I suoi effetti, però, sono ancora controversi. «Alcuni studi hanno riscontrato più aborti e parti pretermine nelle donne incinte che bevono caffè, tuttavia il dato non è confermato e potrebbe dipendere da altri fattori, come bassi livelli di ormoni protettivi della gravidanza», dice Tavani. «In mancanza di prove certe, comunque, è meglio astenersi. Stesso consiglio durante l’allattamento. La caffeina passa molto facilmente nel latte materno: può rendere il neonato più irritabile e ridurre fino al 30% l’assorbimento del ferro». Come riconosco un buon espresso al bar? «Il primo parametro di qualità è la crema che si forma nell’estrazione della bevanda, per via della pressione elevata», dice Braceschi. «La struttura dev’essere liscia, brillante, levigata. Quando invece appare porosa, a buccia d’arancia, non è un buon segno». C’è poi l’aspetto legato agli aromi e al gusto. «In bocca un espresso doc è caratterizzato da un ottimo corpo, cioè non è liquido come la moka ma sciropposo, senza però quella sensazione di ruvido sulla lingua».

Ciao amigos chat 40 senza registrazione per tutti.

Facile e rapida per vedere e chattare gratis e senza registrazione.

Ciao amigos chat 40 senza registrazione per tutti.Quante volte avete avuto il desiderio di entrare in una chat 40 senza registrazione per conoscere amici o anche solamente per passare un po’ di tempo ma ci avete rinunciato per via dell’articolata modalità di registrazione?
Infatti, quasi tutte le piattaforme chat e video chat, chiedono all’utenza di iscriversi per poi essere accreditata per poter accedere ai loro servizi.
Sostanzialmente non è una impresa impossibile ma, talvolta risulta essere complicata. Si deve scegliere un user ID (nick name), lasciare le indicazione della propria e-mail ed attendere che arrivi una comunicazione (quasi sempre automatica) da parte della piattaforma che chiede la riconferma dell’intenzione di iscriversi alla chat e, successivamente, attendere l’invio della password da parte della stessa piattaforma laddove il sistema non preveda la possibilità che sia l’utente stesso a crearne una sua.
Per carità, nulla di troppo difficoltoso ma immaginate di doverlo fare con uno smartphone e di non essere poi così abili nel destreggiarsi tra pagine web aperte, software di posta elettronica ect…, è chiaro che vi passi la fantasia di farlo.
Differente è il poter chattare e video chattare su di una piattaforma che abbia l’opzione di potervi far entrare senza alcuna registrazione ma solamente scegliendo un vostro nick name per differenziarvi dagli altri utenti già online: non è più facile e rapido?

Un modo nuovo per conoscere persone senza perdere tempo in registrazione.

E’ noto il fatto che la chat e la video chat è un modo nuovo per relazionarsi con gli altri e, grazie all’avvento della rete e alla diffusione capillare dei device che consentono di muoversi all’interno di internet, questo sistema ha mutato gli scenari di una precedente forma di socializzazione che non poteva che realizzarsi in altro modo.
Oggi, grazie alle conquiste di strumenti sempre più perfezionati (è sufficiente pensare agli smartphone di ultima generazione 4G), maneggiare la rete risulta essere una cosa più che normale, tanto da considerarla come un’abitudine e non come una eccezione.
In questo contesto la modalità di conoscere persone si è trasformata agevolando contatti che prima di internet, sarebbe stato problematico (se non addirittura impossibile) avere.
La chat è un sistema che consente l’avvicinamento di persone che possono nutrire gli stessi interessi o che abbiano reciproche affinità. E’ il caso di persone che usano la video chat gratis per conoscersi con l’obiettivo di stabilire una relazione, a volte solamente occasionale, attraverso la quale soddisfare la propria esigenza di conoscenza.

E’ ai nostri tempi, uno strumento utilizzato per favorire gli incontri di persone che cercano di ampliare il loro raggio di conoscenze e di amicizie. Grazie a chat e a video chat sono nati amori, storie con occasionali partner, conoscenze trasformatesi poi in solide amicizie e tutto questo attraverso un semplice cellulare, entrando in una video chat gratis senza registrazione. Non male per crearsi dei propri spazi alternativi.

I prezzi dei passeggini per bimbi

Adatto per bambini dai sei mesi di età e supporta senza problemi fino a 25 kg di peso. Ideale per bambini dai 3 anni in su, è un modello molto fresco in rosso. E per quanto riguarda il lavaggio… Molto vero quello che mi hanno detto: un po’ d’ acqua e sapone neutro, e risolto. In terzo luogo, riflettere attentamente sulle opzioni. In decimo luogo, siete pregati di informarvi sul tipo di garanzia offerta dall’ impresa e anche dalla struttura www.miobimbo.it.

Può essere utilizzato come letto, culla in auto miobimbo . La sedia Muum de Jané è considerata facile da guidare, in quanto è definita come una sedia leggera, compatta e versatile con grande capacità di movimento.

Si tratta di uno sviluppo importante, quindi vi parlerò più avanti. Coloro che non hanno molto tempo per andare a fare shopping possono trovare in questa directory informazioni sui negozi fisici e negozi online, per fare acquisti attraverso Internet. Nella categoria Passeggini troverete 1 prodotto del marchio Bambisol, uno dei migliori marchi di puericultura e settore bambini che giorno dopo giorno ci sorprendono con prodotti di alta qualità. Il telaio, con chiusura ad ombrello, è compatto, si chiude con una mano ed è in grado di stare da solo.

Il cestino porta tutto è di grandi dimensioni per contenere un sacco di cose, oltre ad avere un coperchio in tessuto a rete che si chiude attraverso una cerniera lampo.

Sapevate che quasi tutte le sedie a rotelle e i carrelli hanno il rivestimento facilmente asportabile per il lavaggio?

Questa sedia ha la versione Plus, che consiste della navicella rigida e del hammock fisso. potete vedere entrambi qui. La culla è morbida e pieghevole.

Ora, quasi sette anni dopo, questo modello migliorato ha nuove caratteristiche. Il prezzo dei passeggini Stokke è molto vario, in quanto ognuno ha le proprie caratteristiche specifiche. Vi mostriamo alcuni passeggini giocattolo bambola. Una lunga passeggiata o corsa che mamme e papà hanno sono un sacco di guardare avanti da un bambino che non riesce a trovare camminare così divertente, ma possono godere di una passeggiata rilassante. Questi passeggini si adattano ai bambini più grandi, che è ideale per voi. In generale, i tessuti dei passeggini Bebecar sono selezionati e curati.

 

Gli Stokke Strollers hanno una copertura anti pioggia, che crea un nido di protezione contro il vento e la neve. Questi passeggini e passeggini sono senza tempo. Entrambi possono essere utilizzati dalla nascita a 17 kg, reclinare alla posizione orizzontale e sono reversibili: possono essere posizionati rivolti in avanti o all’ indietro.

 

Pulizia: è possibile mantenere il passeggino sempre impeccabile in quanto è possibile rimuovere i tessuti da pulire con maggiore libertà. Navetta ELITE può essere utilizzato ovunque! Ho bisogno di un passeggino e un seggiolino auto adattativo per

Curare i disturbi dell’alimentazione a Torino: ecco il consiglio giusto

Disturbi alimentari: quale psicoterapeuta scegliere a Torino

I disturbi dell’alimentazione sono il gruppo di malattie che causano la maggior parte dei decessi in psichiatria o psicologia. Secondo alcuni studi, il tasso di mortalità in queste patologie dovuto a malnutrizione, complicanze cardiache o suicidi è del 5% circa. Scrive la Dottoressa Di Camillo psicoterapeuta Torino www.studiontc.it.  Eppure, è una delle malattie che permette un recupero più completo. Si tratta di una sfida per psicologi e psichiatri perché non consiste solo nel diagnosticare la malattia e nell’ essere coinvolti nella sua guarigione, ma anche nell’ accompagnare le persone che ne soffrono in una ricerca di senso nella vita e nella progettazione di un progetto molto gratificante. In questo post ti aiuteremo a valutare la domanda: Disturbi alimentari: quale psicoterapeuta scegliere a Torino?

Curare i disturbi dell'alimentazione a TorinoChiamiamo disturbi alimentari un gruppo di malattie caratterizzate dall’ ossessione per il cibo e il corpo in tutte le sue dimensioni. A seconda di come questa ossessione è espressa, si può avere alcuni sintomi o altri. A seconda di questi sintomi, la malattia è etichettata, tuttavia, è molto comune che non compaiano in forma pura, ma che nel tempo sia possibile transitare da uno all’ altro presentando una diagnosi mista o un TCA non specificato. Gli ATT spaziano dal continium al massimo controllo di assunzione e peso (tipico dell’ anoressia nervosa refrattaria) fino all’ incontrollo più assoluto come il disturbo del binge food o la purga bulimia nervosa.

Noi classificheremo qui le diagnosi più comuni e alcune nuove, spesso inventate non dalla comunità scientifica ma dai media.

  • Anorexia Nervosa: caratterizzata da intensa paura dell’ ingrasso, restrizione di un gran numero di alimenti, ossessione e distorsione dell’ immagine corporea. Vengono presentati due sottotipi:Restrittivo: in cui il peso è controllato dalla denutrizione e talvolta dall’ iperattività. Spurgo – in cui può essere indotto anche il vomito e possono essere utilizzati lassativi e diuretici
  • Bulimia Nervosa: In BN la persona, nel suo tentativo di controllare ossessivamente l’ assunzione, perde spesso la “forza di volontà” e si abbassa. Per “abbuffata” si intende un’ eccessiva assunzione di cibo in tempi molto brevi (di solito dolci e carboidrati) o una quantità non molto elevata di cibo ma accompagnata da un forte senso di perdita di controllo e da un marcato senso di colpa che genera un’ ansia molto elevata. Possono essere presentati anche due sottotipi:
    Spurgo: in cui il binge food è seguito in modo compulsivo dal vomito o dall’ uso di lassativi e diuretici.
    Non purga: in cui la persona tenta di compensare in altri modi questo abbuffata, sia tornando a una dieta restrittiva o aumentando l’ attività fisica.
  • Vigorexia: è più comune nei maschi e consiste nel raggiungere un corpo molto muscoloso e talvolta ingombrante. C’ è una forte ossessione con l’ attività fisica, lo sport e l’ assunzione di alcuni alimenti e integratori alimentari (spesso molto dannoso per la salute) per progettare il corpo muscolare con cui sono ossessionati.
  • Orthorexia: ossessione per un’ alimentazione sana. Queste persone possono acquistare solo alimenti “sani” o biologici. Non possono mangiare in ristoranti che non sono garantiti dalle severe regole che si autoimpongono e non possono comprare il loro cibo nei luoghi abituali del resto della popolazione. Essa colpisce fortemente il loro adattamento e le relazioni sociali.

Come scegliere un buon asilo nido a Torino?

Come scegliere un buon asilo nido a TorinoTrovare una scuola dell’infanzia adatta per i nostri bambini non è un compito facile. In effetti, scegliere può diventare un compito stressante per la maggior parte delle madri. Trovare e scegliere un buon asilo nido Torino è un processo in cui devi essere molto esigente e attenta. Ti diamo i consigli per scegliere bene.La cosa principale è trovare educatori  che ti ispirano con totale fiducia www.lisoladeitesori.com. Affidare a persone sconosciute il proprio bambino dovrebbe essere fatto con tutte le garanzie.

Dove trovare dei buoni educatori

Dedica abbastanza tempo per trovare il l’asilo giusto. Devi assicurarti che la persona sia una babysitter di fiducia e qualificata . Soprattutto, non correre. Per trovare una tata, prima chiedi alle persone intorno a te. Non scartare visitando gli asili nella tua zona nel caso in cui conosci un professionista che ha lavorato lì e chi è ora alla ricerca di un lavoro.

Un’altra opzione è quella di mettere un annuncio su Internet. Ci sono diverse piattaforme per trovare bambinaie. Abbiamo chiamato l’attenzione SitCanguage, perché ha un motore di ricerca geolocalizzato, che ti mostrerà i canguri disponibili nella tua stessa zona o quartiere. Puoi vedere i loro profili e contattare solo coloro che hanno riferimenti.

Come trovare l’asilo ideale

Quando hai diversi candidati, il passo successivo per scegliere una tata è condurre le interviste. Assicurati che tuo figlio sia presente alle riunioni per vedere come interagiscono ciascuno dei canguri. Una brava baby sitter saprà come comportarsi in modo naturale quando incontra il bambino .

Per avere più fiducia, quando scegli il professionista giusto, tieni a mente diversi requisiti. L’asilo ideale ha esperienza e riferimenti da precedenti famiglie o centri per bambini in cui ha precedentemente lavorato.

Controlla sempre i riferimenti prima di assumere un caregiver. Chiama i tuoi precedenti datori di lavoro e conferma che sei stato dimesso chiedendo il tuo documento sulla vita lavorativa.

Scegliere la tata giusta stabilisce sempre un periodo di prova

È conveniente stabilire un periodo di prova al momento dell’assunzione di una bambinaia.

Durante i primi giorni di lavoro del caregiver, cerca di essere a casa. In questo modo, sarà più facile adattare il bambino o il bambino che lasci alle tue cure. Anche se sei presente, deve essere lei che assume i compiti progressivamente. Puoi iniziare con il biberon, il pannolino o andare al parco con te e il piccolo.

Mentre il bambino diventa più sicuro nella babysitter, cerca di lasciarli soli più a lungo. Dopo un paio di settimane di adattamento, vedi come reagisce tuo figlio con il caregiver . Per me è normale piangere i primi giorni. Tuttavia, se dopo alcune settimane, il bambino diventa nervoso o piange inconsolabilmente, vale la pena valutare la situazione.

Capelli castano i migliori trend da seguire

La scelta dell’acconciatura e dei tagli a cui ispirarsi dipende anche dal colore della propria chioma. Vediamo insieme quali sono i migliori trend da seguire per coloro che hanno capelli castano.

Uno dei must di quest’anno sembra essere il balayage castano cenere. Questo tipo di colore è stato proposto più volte in passerella ed è entrato fra i trend dell’anno da seguire assolutamente per avere una acconciatura al passo con i tempi.

Un altro consiglio per rendere i propri capelli castano più belli da vedere è puntare sui colpi di sole. L’acconciatura con i capelli castani può essere resa più esclusiva scegliendo di ottenere delle sfumature più chiare, puntando a schiarire i capelli in un modo simile a quello che farebbe il sole naturalmente.

Tra i riflessi più belli da proporre per i capelli castano troviamo i riflessi nocciola. Questi riflessi sono perfetti per scaldare il colore naturale dei capelli e per rendere l’acconciatura più luminosa, un’ottima scelta per avere un look originale senza dover stravolgere la propria acconciatura ed il proprio colore della chioma.

Per avere una acconciatura che preveda nel castano anche una leggera sfumatura di rosso si può scegliere di optare per il mogano intenso. Questo colore è uno dei più belli fra quelli dei capelli castano e presenta un grande vantaggio: la punta di rosso consente alla chioma di risplendere quando viene colpita dal sole.

Un’altra sfumatura inserita fra i trend dell’anno è quella del cioccolato. Scegliendo la sfumatura cioccolato sarà possibile ottenere un colore dei capelli molto sexy e dare un tocco sensuale ai propri capelli castani. Molte ragazze e donne hanno deciso di riproporre un look con capelli castani, andando però a variare l’acconciatura con una sfumatura cioccolato.

Non vanno poi dimenticati i riflessi caramello, scelti soprattutto dalla ragazze più giovani per preparare i loro capelli castano ai mesi estivi e alla giornate di sole trascorse in spiaggia. Per allontanarsi un po’ di più dal castano e per ottenere una chioma più chiara si può invece puntare su uno shatush. Anche questa è una soluzione largamente adottata dalla ragazze, ma non mancano di certo le donne che desiderano rinnovare la loro acconciatura con uno shatush.

In definitiva si può dire che i capelli castani sono molto versatili e che consentono di ottenere una grande varietà di acconciature, giocando molto con le sfumature. Questo offre l’opportunità a ragazze e donne di variare il loro look senza incontrare eccessive difficoltà.