Lo psicoterapeuta e i disturbi psicologici più frequenti

I disturbi psicologici sono all’ ordine del giorno. Noi tutti conosciamo qualcuno che ha sofferto, non importa quanto leggero. O anche noi potremmo essere stati quelli che hanno sofferto o soffrono di psicopatologie oppure che ci rivolgiamo a uno psicoterapeuta Torino.Viviamo in tempi difficili, anche se ciò non significa che gli altri tempi siano stati facili. Ieri l’ autoritarismo dei poteri, le epidemie o l’ intolleranza religiosa hanno reso difficile vivere nel mondo. Oggi ci troviamo in un ambiente molto più democratico e con maggiori strutture per affrontare la vita quotidiana.

Al contrario, siamo ora esposti a nuove e innumerevoli difficoltà derivanti principalmente dal ritmo di funzionamento del mondo, dal sovraccarico di stimoli esterni e dal sovraffollamento delle città. Tutto questo impone molte sfide alla mente, e non siamo sempre in grado di superare con successo queste realtà.
“Il dolore mentale è meno drammatico del dolore fisico, ma è più comune e anche più difficile da sopportare”.
C. S. Lewis-

Mai prima d’ ora siamo stati così esposti ai disturbi della mente e delle emozioni come siamo ora. La malattia mentale è aumentata significativamente negli ultimi anni e non vi sono segni di arresto del suo aumento.

I disturbi psicologici sono molti e vari. Ma, secondo diversi studi, questi sono i disturbi psicologici con la più alta incidenza degli ultimi anni.

Disturbi dell’umore

Sono definiti come l’ insieme di emozioni sostenute che definiscono l’ atteggiamento nei confronti della vita. Sono come il colore con cui dipingiamo situazioni. E oggi ci sono molte persone nel mondo che hanno scelto il grigio.

La depressione è il disordine più diagnosticato nel mondo e la seconda causa principale di assenteismo sul lavoro in tutto il mondo. Può causare non solo sintomi psicologici ma anche fisici, e può addirittura diventare cronica.

Così, i casi di “depressione maggiore” sono sempre più ricorrenti, uno stato d’ animo in cui la tristezza non si ritira, e c’ è una costante sensazione di stanchezza, difficoltà di concentrazione e disturbi che cadono addormentato o mantenere riposante sonno. Un problema serio che riguarda tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Disturbi della personalità

La personalità comprende tutti quei tratti che sono specifici di ogni individuo e che definiscono il suo comportamento sul piano sociale. Negli ultimi tempi si è registrato un aumento significativo dei problemi in questo settore.

È aumentato il numero di personalità antisociali. Sono persone che non seguono le regole, che non hanno alcun rispetto per gli altri e non provano alcun rimorso. In caso contrario, sarebbe molto difficile cercare di spiegare alcuni fenomeni come gli abusi, per esempio.

Sono aumentati anche i casi di “personalità borderline”, caratterizzati da impulsività, instabilità, difficoltà di gestione della rabbia e forte paura dell’ abbandono. Questo disordine sarebbe alla base della forte crisi della coppia che vive oggi in alcune relazioni.

Disturbi alimentari

Il cibo è diventato una questione problematica per il mondo contemporaneo. Piuttosto che un disagio associato al culto della bellezza o all’ invasione della società dei consumi, i problemi alimentari esprimono importanti contraddizioni nel legame che è stato costruito con la madre.

In generale, questi tipi di disturbi psicologici riflettono un modo di ribellarsi contro l’ eccessivo controllo, l’ abbandono o la mancanza di amore. Problemi come l’ anoressia e la bulimia, i due disturbi alimentari più comuni, sono più comuni nelle donne.

Disturbi psicologici dell’ ansia

L’ ansia è una risposta naturale agli stimoli stressanti, ma può diventare un disturbo molto grave. In questa categoria sono raggruppati insieme vari problemi che hanno in comune la presenza di una profonda angoscia, che non cede in modo naturale e che riesce ad ostacolare il normale sviluppo della vita di una persona.

Come decorare il muro dietro ai divani?

Indubbiamente, quando si considera la decorazione di una stanza, dovremmo iniziare osservando l’elemento che solitamente interpreta il ruolo di questo spazio di arredamento: il divano, magari in stile moderno. Trovare quello che meglio si adatta ai nostri gusti, bisogni e possibilità economiche è un compito arduo quasi sempre, E quando finalmente lo troviamo …, si scopre che la gamma di colori della tappezzeria è limitata e, naturalmente questo può condizionare il look finale della stanza.

Hai mai pensato di approfittare di questo svantaggio per dipingere le pareti dietro al divano?

In questo modo, si ottiene un ambiente omogeneo in cui è quindi possibile suonare per introdurre i colori combinati … o il coraggio di cercare il contrasto con toni complementari. Il resto degli elementi dello spazio dovrebbe completare questa composizione principale, giocando con le forme, i materiali e i colori, a seconda delle sensazioni che cerchiamo nella nostra stanza.

.

Per i classici

Se stai cercando un ambiente classico, maestoso, ma allo stesso tempo con un punto diverso, il blu navy è un grande alleato. Mobili di grande presenza, divano classico e una grande opera d’arte possono comporre una perfetta zona relax per gli stili formali, che, come in questo caso, acquisisce sfumature con i complementi in viola e marrone chiaro.

Per l’audacia

Il meglio: una grande varietà di colori, forme e stili di arredamento a contrasto, che funzionano grazie a questa base a cielo blu formata dal muro e dai divani moderni in pelle. Se quello che vuoi è che la tua stanza trasmetta energia e “buone vibrazioni”, questa combinazione è perfetta per te.

Per i sognatori

Per un’atmosfera rilassante, il colore migliore è il blu. In combinazione con il bianco raggiungeremo la caratteristica freschezza delle città costiere che ci trasporta in estate. In questo caso, è stato combinato con linee rette, modanature e divano capitonné per dargli, inoltre, un’aria classica che viene completata con mobili in tonalità argento..

Per i minimalisti

In tal caso, un grande divano a L può essere il tuo grande alleato; con forme dritte e grandi cuscini che si adattano perfettamente a un muro tappezzato o drappeggiato con un tocco di luminosità e elementi decorativi minimi possibili

Se non resisti a introdurre dei colori, l’ideale è optare per uno che non contrasti troppo e quello ha la stessa ombra del divano. Il semplice e senza tempo funziona sempre.

fotof

Per i sofisticati

Oltre ai colori, perché non giocare anche con le stampe? Un ‘Klein Blue’ per il divano combina una carta blu con filigrana bianca, abbinando questa immagine con le tende e la bellissima luce naturale che inonda lo spazio. Un’atmosfera sofisticata ma allo stesso tempo molto semplice

Per coloro che desiderano tempi migliori

Con un grigio scuro otterremo un’atmosfera elegante e sobria. Ovviamente, dobbiamo combinarlo con alcuni elementi più chiari per evitare la sensazione di “caverna”. Questo stile si fonde piacevolmente con mobili dalle gambe sottili e legni di noce scuro, che conferiscono uno stile anni ’60 con tocchi maschili.

.

Per lo “chic”

Ami i colori e gli spazi luminosi? sofisticato? Bene, torniamo al grigio scuro come una scommessa vincente: una base elegante che supporta ciò che ottieni, dai gialli ai fucsie, mobili moderni con altri stili marocchini … Il grigio, tieni a mente, è un interior design di base che non ti mancherà mai caso di indecisione.

.

Per i “caldi”

Gioca con diverse tonalità dello stesso colore. Perché? Avrai una sensazione armonica nello spazio che stai per decorare. Le trame del rivestimento sono importanti anche nella scelta del colore del muro, poiché un tessuto “potente”, come il velluto, è più appropriato in uno spazio più neutro, dove il divano è il protagonista. 19659027].

Per coloro che non hanno paura di cambiare

Oltre a utilizzare lo stesso colore, le trame possono aiutarci a creare un ambiente più dinamico. Un muro di mattoni a vista, dipinto nello stesso tono del divano porterà sfumature di luce e ombre. Inoltre, possiamo introdurre dettagli in colori vivaci, come i cuscini arancioni, per conferire maggiore vitalità allo spazio. Essendo oggetti piccoli e facilmente sostituibili, possiamo giocare con diversi ambienti durante tutto l’anno … o in occasioni speciali.

Per i più tranquilli

Un divano grigio è l’alleato perfetto se non sappiamo quali colori introdurre nel soggiorno . Se il grigio, inoltre, ha un tono morbido, creeremo un ambiente rilassante che si combina bene con i toni del bianco e nero. Uno stile nordico di base che ci consente di dipingere il muro corrispondente per rompere la purezza del bianco. Completalo con piante e fiori per avere uno spazio fresco e trasmettere calma.

Articolo originale pubblicato su Houzz.

La link building vista dallo specialista consulente seo

Tra tutte le tecniche SEO in circolazione, quella del link building è sicuramente una delle più note e discusse in assoluto.

Cos’è la Link Building e come funziona?

La link building è una tecnica volta ad aumentare il numero di link provenienti da un altro sito web, i cosiddetti backlink molto ricercati da qualsiasi specialista consulente seo.

Tutti noi sappiamo che i backlink possono aumentare la credibilità e l’autorità del nostro sito agli occhi di Google e questo andrà ad influire sul nostro posizionamento nel motore di ricerca.

In questa guida ti mostrerò alcune delle tecniche più efficaci per aumentare i link in entrata e di conseguenza migliorare la tua SEO.

I backlink sono tutti uguali? 3 Tecniche di link building avanzateTecnica dei Broken Links Tecnica Grattacielo Crea un Infografica

I backlink sono tutti uguali?

Assolutamente no!

Iniziamo con il dire che Google predilige la qualità alla quantità, quindi è necessario ottenere, nei limiti del possibile, solo link di qualità.

Ma quali sono questi link di qualità?

Un link viene definito di qualità in base a due fattori principali : Autorità e Pertinenza.

Il sito che decide di linkarvi dev’essere autorevole, quindi fidato e popolare, ma anche pertinente al vostro.

Inutile dire che rispettare entrambi i fattori sarebbe perfetto, ma anche solo uno dei due può portare dei vantaggi al vostro sito.

Certo un sito che parla di cucina che invia un link verso un sito di tecnologia non ha molto senso per Google, anche se il sito di cucina dovesse risultare autorevole.

Questo passaggio, nonostante sia scontato per molti di voi, spesso viene trascurato. Puoi trovare alcuni dettagli sulla morfologia dei link sulla mia guida SEO in omaggio.

3 Tecniche di link building avanzate

Ora che abbiamo capito cosa sono i backlink e come funzionano cerchiamo di capire come ottenerli.

Partiamo da un presupposto: la parola “link building” non piace a Google. Questa parola sta ad indicare che noi andremo a costruire “artificialmente” una serie di link che punteranno al nostro sito.

Google non vuole in nessun modo che venga fatto ciò, l’unica strategia accettata è quelle del link earning, ossia quei link ottenuti spontaneamente.

Così com’è già successo in passato, le persone hanno iniziato ad abusare di questa tecnica attuando strategie meno convenzionali per ottenere il maggior numero di link possibili e migliorare il posizionamento.

Google, aggiornamento dopo aggiornamento ha costantemente cercato di risolvere questo problema e ad oggi ha ridotto e filtrato drasticamente il potere dei backlinks.

Nonostante questo, alcune tecniche risultano essere ancora molto valide ed influenzano in maniera positiva la SEO.

Esistono innumerevoli tecniche per guadagnarsi un link, ma a mio modesto parere le più efficaci sono solo tre. Vediamole insieme :

Tecnica dei Broken Links

Questa è una tecnica nota ed estremamente funzionale, consiste semplicemente nel prendere un numero indefinito di siti web dai quali ci piacerebbe ricevere un backlink, scansionarli da cima a fondo e controllare tutti i broken links presenti sugli stessi.

Cosa sono i broken links?

Semplicemente quei link presenti su di un sito web che puntano verso una pagina esterna non più esistente.

Molti siti con parecchi link esterni soffrono di questo problema, sopratutto quelli di una certa età.

Come fare ad ottenere un backlink tramite questo sistema?

Una volta verificati quali siano i “broken link” controllate sul vostro blog se avete a disposizione un articolo uguale o simile a quello linkato altrimenti scrivetene uno di qualità e successivamente consigliatelo al proprietario del sito.

Se il vostro contenuto è di valore, non sarà difficile farsi accettare.

Questa tecnica è molto efficace in quanto conviene a tutti.

Tutto quello che compromette l’esperienza utente è fattore di ranking per Google, di conseguenza il proprietario del sito ha solo da guadagnarci nel modificare quel link e potrebbe accettare il tuo anche solo per riconoscenza.

Come fare a rilevare i broken links su un sito?

Esistono diversi tool che mettono in evidenza i link che puntano a pagine 404, uno di questi è sicuramente ScreamingFrog, anche se io preferisco usare un tool online chiamato Brokenlinkcheck.

Se invece vuoi vedere che aspetto avevano le pagine non più esistenti utilizza le cache di Google.

Ultimo consiglio : Potreste imbattervi in articoli dove non sono presenti dei broken links ma viene fatto spesso riferimento ad un contenuto esterno senza nessun link in uscita. In questo caso potrebbe essere opportuno contattare il webmaster e suggerirgli una vostra pagina.

Tecnica Grattacielo

Questa è un altra tecnica super efficace.

Il concetto è semplice :

  • Controlla gli articoli dei tuoi competitors più forti
  • Scrivi un articolo migliore
  • Segnala il tuo articolo ai backlink del tuo competitor

Nonostante potrebbe sembrare una tecnica presuntuosa e poco efficace, in realtà non lo è.

Pensate a quanti siti autorevoli linkano verso risorse datate o addirittura deprecate, avrebbero solo da guadagnarci ad indirizzare gli utenti verso contenuti più recenti ed aggiornati. Bene è qui che entrate in scena voi.

In questo video Brian Dean spiega questa tecnica nel dettaglio.

Crea un Infografica

Un infografica non altro che un file immagine con del testo unito ad una serie di grafiche, il tutto per rendere la lettura più facile e gradevole.

Negli ultimi anni questo genere di approccio è cresciuto a dismisura e ad oggi sono uno dei contenuti più condivisi in assoluto.

Il potenziale di un infografica risiede nel fatto che sia molto semplice ed immediata.

Gli utenti sono sempre molto propensi a condividere un infografica, sia per la sua efficacia ma anche per risparmiare tempo, difatti in questo modo riusciamo a fornire un grande numero di informazioni semplicemente condividendo un immagine e senza rischiare di creare del contenuto duplicato.

Proprio per questi motivi e molto facile proporre la propria infografica a altri blogger o siti autorevoli, in cambio riceverete quasi sicuramente un backlink.

Ecco il video di Brian Dean riguardo questa tecnica.

link building

Vuoi iniziare a fare sul serio? Accedi ora al corso SEO completo e ricevi subito 4 video gratuiti!

Altre tecniche note

Oltre alle tecniche appena viste, ne esistono altre più o meno note, alcune di loro sono tutt’ora valide, altre meno, ma mi sembra doveroso esporle tutte. Vediamole una ad una molto velocemente:

Spia i tuoi competitors

Questa è una tecnica standard, spiando tutti i backlinks dei vostri competitors tramite strumenti come quello di MOZ, Majestic SEO o SeoZoom, potrete avere degli spunti per capire come fare ad ottenere dei link simili.

Interviste

Realizzare delle intervista ad alcuni influencer del vostro settore potrebbe essere una buona idea. Con tutta probabilità l’interessato condividerà l’intervista sul proprio blog facendovi guadagnare un backlink.

Una delle tecniche più famose in assoluto. Di più su tecniche posizionamento seo sulla nostra home page. Consiste semplicemente nel chiedere ad un altro blogger che tratti argomenti affini al vostro, di poter pubblicare un articolo sul suo blog.

Directory, Forum, Commenti

Questa è un tecnica “old school” che per quanto possa valere un minimo d’importanza ancora ce l’ha.

Inserite il vostro sito su qualche directory autorevole ed iscrivetevi a tutti i principali forum del vostro settore. Lasciate perdere i commenti.

Backlink da chi copia il tuo contenuto

Spesso accade che altri blogger copino i vostri contenuti. Nonostante Google sia molto abile nel percepire i contenuti duplicati, potremmo trarne qualche beneficio inserendo un link nascosto all’interno del testo tramite un plugin di nome CopyLink, in questo modo quando qualche malintenzionato deciderà di fare copia e incolla del nostro contenuto ci regalerà un backlink.

Senza contare il fatto che in questo modo scopriremo anche il colpevole.

Tecniche Gray Hat

Se invece vuoi spingerti un pò oltre e scoprire alcune tecniche meno convenzionali, leggi il mio articolo sulle tecniche di black hat SEO.

La tecnica migliore per eccellenza: Il Link Earning

Concludo l’articolo con l’unica vera tecnica di “link building” accettata da Google ossia il Link Earning. Per link Earning si intendono tutti quei link ottenuti spontaneamente.

Come fare per ottenerli?

Semplice, scrivi dei contenuti di qualità originali e successivamente condividili sui social, forum e quant’altro, se il contenuto è di volare le persone se ne accorgeranno molto presto ed inizieranno a consigliare il tuo articolo.

Leggi anche: “Guida SEO : Come essere primi su Google“

Letture consigliate :

ACQUISTA

Fabio Wild

Il mio nome è Fabio Wild, classe 1985, musicista e blogger da ormai una vita. Sin da subito ho capito che il futuro sarebbe stato online ed oggi aiuto persone e aziende a crescere sul web. Se vuoi conoscere meglio la mia storia ti rimando alla sezione “Chi Sono”.