Come Arredare Casa: Stili, Tendenze E Idee

Grazie al riciclo dei pallet di legno, per esempio, si possono facilmente creare dei pouf da completare con grandi cuscini colorati, o porta piatti da appendere alla parete. Basta un oggetto di design, poi, una lampada, una poltrona, una libreria, per dare vita a un’atmosfera originale. Molto, in questo caso, possono fare i complementi, che aggiungono anche personalità all’ambiente. Per esempio si può scegliere di rivestire tutta una parete con cornici diverse ma dai soggetti simili o di tinte abbinate. Sono tanti i programmi per arredare casa che aiutano, grazie a piantine e simulazioni, a capire se si stanno facendo le scelte giuste. Envisioneer Express: perfetto per per creare il progetto per le stanze, le porte, le entrate e tutto ciò che riguarda nuova casa. IKEA Home Planner: da IKEA un software dal facile utilizzo, per scegliere i mobili che si addicono alle dimensioni delle stanze, sperimentare con diverse combinazioni, scambiare le posizioni degli elementi e provare vari stili fino ad essere soddisfatti del risultato. Si possono poi visualizzare e stampare le opzioni migliori, con tutte le misure.

Legno per un’atmosfera calda e accogliente. Lo stile norvegese è quello più in voga tra le proposte per arredare la casa di montagna. Il piccolo rifugio sulla neve si veste di modernità, anche perché, oltre ad essere meta di vacanze invernali e da molti utilizzato anche durante il resto dell’anno per rilassarsi o durante l’estate per godere di temperature più miti. Per questa casa è d’obbligo il legno. Meglio se scuro e grezzo. Dunque, parquet per tutte le stanze della casa, eccetto il bagno. Divani dal taglio moderno, sono le proposte. Di velluto neri o bianchi, per richiamare il colore della neve. Ed al centro del salotto un caminetto, a legna oppure elettrico, da forme strane e sinuose. I caminetti sospesi sono quelli più richiesti ma anche costosi. La cucina, in legno grezzo, oppure in muratura, ma ricca di accessori hi teck. E per la casa in montagna è prevista anche una sauna. Perfetta da ricreare anche all’esterno dell’abitazione, ovviamente costruita nel massimo della sicurezza ed in legno. Come arredare la camera da letto della casa di montagna. Gli spazi per le camere da letto non sono molto grandi, dunque è meglio scegliere arredi semplici. Anche qui il legno è protagonista indiscusso, sia nel pavimento che sul soffitto. Il bagno in camera può essere un’idea, anche se la stanza armadio è quella preferita anche per queste case, che generalmente fungono da sedi estive o vacanziere. Ecco come arredare la casa in montagna: legno e tanta fantasia.

  • Griglie legno giardino
  • Cuscini. Morbidezza, cuscini di lana e tessuti invernale
  • Varietà del geranio
  • Coltivare in terrazzo
  • Come arredare la casa al mare

infissi moderni

In cucina sarà fondamentale sfruttare le altezze grazie a pensili, mobiletti e mensole, tavoli e sedie possono essere richiudibili, mentre in bagno meglio sistemare solo lo stretto necessario. Se si tratta di un monolocale, poi, per dormire la soluzione ideale è un divano letto, o una parete con letto, se c’è la possibilità di avere una camera da letto, invece, meglio optare per un letto con contenitore. Utili anche i colori e i giochi di luce che fanno apparire le stanze meno piccole: meglio optare per il bianco o tinte chiare alle pareti, illuminare molto e posizionare specchi di fronte alle finestre per moltiplicare illusoriamente lo spazio. Il rustico è uno stile tipico della casa in campagna o in montagna, dei casali, delle seconde case, ma chi lo ama molto lo sceglie a prescindere per la propria abitazione, ovunque si trovi. La sua caratteristica principale sono i materiali rustici, legno, pietra, cotto, che danno vita a un’atmosfera semplice e calda. Per arredare casa rustica è importante scegliere questi materiali, anche per pavimenti e pareti, aggiungere colori caldi e tessuti accoglienti, tra tappeti, divani in velluto e in pelle e morbidi cuscini.

come arredare casaPer chi ama le piante, un terrazzo è il luogo perfetto per dare sfogo alle proprie passioni senza dover seguire attentamente il giardino, che richiede molta più manutenzione e un impegno infinitamente più grande. Il terrazzo permette di ospitare vasi che possiamo riempire secondo i gusti personali. Il solo limite in questo caso la fantasia. Infatti non solo le piante decorative possono entrare a pieno titolo nell’arredo del terrazzo. Per chi desidera un orto ci sono gli orti o le fioriere verticali, che permettono di coltivare piante anche in poco spazio. Per i più arditi ci sono poi le serre, artigianali o industriali non ha molta importanza. Con poco spazio e una piccola spesa si può trasformare il terrazzo di casa in un giardino pensile meraviglioso e profumato. L’ideale per chi desidera un angolo verde anche in pieno ambiente cittadino. I mesi estivi sono quelli in cui il terrazzo può essere maggiormente vissuto. Si trascorre sempre più tempo alll’esterno, quindi anche il pranzo e la cena possono far parte delle attività da portare avanti in esterna. Basta un minimo di organizzazione e un po’ di fantasia per ottenere una splendida sala da pranzo in terrazzo. In commercio esistono moltissimi mobili adatti ad essere tenuti fuori casa, quindi anche in questo caso il solo limite a come arredare il terrazzo è la fantasia. Lasciare spazio ai propri gusti personali è il modo perfetto per ottenere un meraviglioso ambiente da vivere con la famiglia o per fare feste con i propri amici. Un tavolo, delle sedie o delle panche e un ombrellone e il gioco è fatto. Si può anche organizzare la zona con un pergolato, in modo da avere l’ombra grazie alle piante e non agli ombrelloni.